7.1.2014 – Sunny Day – Oca Nera

SUNNY DAY

7 Gennaio 2014
Recensione di Rossella D’Oriano
Pubblicata su Oca Nera

Il termine “Italian Britpop” è diventato sinonimo (anche se riduttivo) di Nicola Barghi.
Polistrumentista, compositore, cantante ed arrangiatore: Barghi vanta una serie di progetti per la televisione e numerose collaborazioni importanti.

Ha partecipato a vari festival e concorsi, andando in tour in Europa toccando mete quali la Svezia e l’Inghilterra e Sunny Day è il suo disco, un lavoro che racchiude ed esprime al meglio il genere “Italian Britpop” di cui già accennato.

La struttura sonora di questo album è compatta e corposa, e Barghi riesce a catalizzare l’attenzione stimolando gli ascoltatori con un sound del tutto personale che racchiude vigore e grinta unitamente ad una leggera (ma presente) malinconia.
Il suo stile è immediato e coinvolgente, e tuttavia in continuo divenire: gli piace sperimentare, e si sente.

La voce cristallina e gli ottimi arrangiamenti fanno di Sunny Day un ottimo disco, e di Nicola Barghi una piacevole scoperta da seguire nelle prossime evoluzioni.

Oca Nera
http://ocanerarock.wordpress.com/2014/01/07/nicola-barghi-sunny-day/

FacebookTwitterMySpacePingFriendFeedShare
Pubblicato in Recensioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

4 Giugno 2013 – Apertura ai PALMA VIOLETS – Circolo degli Artisti (Roma)

Cari amici romani,
domani 4 Maggio 2013 suonerò insieme alla mia band al Circolo degli Artisti di Roma per aprire il concerto all’unica data italiana dei Palma Violets, nuova band londinese che segna la rinascita del britpop.

Ingresso: 12 euro
Apertura locale: 20:30
Inizio concerti: 22:00
Evento su Facebook: https://www.facebook.com/events/511596985560804/?ref=22

FacebookTwitterMySpacePingFriendFeedShare
Pubblicato in News | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

9 Aprile 2013 – Nicola Barghi Band – Selezioni Arezzo Wave

Ladies and Gentlemen,
Questa sera (Martedì 9 Aprile) suoneremo al Borderline Club di Pisa per le selezioni di Arezzo Wave. Inutile dire che ci piacerebbe sentire un po’ del vostro calore sotto al palco. Vi aspettiamo!

Inizio serata ore 21.30.
Ingresso 6 euro compresa prima consumazione.

A stasera!

Evento su Facebook – https://www.facebook.com/events/359146130868295/?ref=22

FacebookTwitterMySpacePingFriendFeedShare
Pubblicato in News | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

1 Marzo 2013 – Nicola Barghi – Livorno Alternativa

Nicola Barghi – Il tessuto artistico del talento

1 Marzo 2013
Recensione di Roberto Ivaldi
Pubblicata su Livorno Alternativa

Ci sono storie che non stancano mai, e col passare del tempo diventano sempre più emozionanti. Storie che lasciano un segno talmente forte dal quale si può solo lasciarsi trascinare. Come una mano impazzita che scrive versi senza sosta su un pezzo di carta, allora ecco che la storia diventa memoria e ispira a creare una storia del tutto nuova. Nicola Barghi ha iniziato così il suo percorso, quando nel 1988 a soli 8 anni sfiora con curiosità i tasti del pianoforte portato a casa dal padre Andrea (noto fotografo naturalista). Nato e cresciuto nella bellissima Toscana, frequenta la scuola media a indirizzo musicale componendo musica per pianoforte e altri strumenti e creando da sé i brani da portare ai saggi di fine anno. Fino a quando in età più matura, ascoltando la musica dei grandi gruppi rock inglesi, passando per il repertorio classico e i grandi Beatles si avvicina ancora a vari strumenti musicali, e inizia a realizzare le sue composizioni originali. In cinque anni crea ben 50 brani che scrive, suona, canta, arrangia e produce nel suo studio di registrazione Elfland. Nel 2001 scrive la musica per il cd multimediale “Luci e Silenzi” in collaborazione con le immagini scattate dal padre, che diventa il suo primo lavoro ufficiale, a cui segue nel 2002 “I Must Be Wrong”, lavoro creato e prodotto in autonomia, ricevendo apprezzamenti positivi. Un particolare evento accade l’anno prima, quando a Milano ha l’occasione di incontrare Sir Paul McCartney e di regalargli una copia del suo “I Must Be Wrong”. Un mese dopo, la MPL, nota casa discografica di New York appartenente a McCartney, invia a Nicola una lettera di apprezzamento per il suo pregevole lavoro. “I Must Be Wrong” contiene 12 brani che sprigionano fin da subito un aroma antico, dove musica e parole diventano un tessuto artigianale e grezzo ricco di valori artistici che Nicola esprime, coinvolgendo l’ascoltatore con riflessi e ombre melodiche che giocano a nascondino e suoni mai riempitivi. Pezzi come “My Soul”, “Sue Torp” e “I Must Be Wrong” raccontano uno stile british, dove l’artista mette in mostra tutta la sua creatività, e dove le imperfezioni non rappresentano un limite, ma un punto di forza. Nel 2002 compone musica per quartetto d’archi, per il Tg “Leonardo” di RaiSat. Tra il 2003 e il 2004, forma la sua prima band e porta la sua musica in giro per la Toscana con numerosi concerti e partecipando a contest regionali e a trasmissioni Tv locali e satellitari. A Novembre 2004 il singolo del suo nuovo album “Time of Vår” viene trasmesso dal programma “Demo” di Radio Uno. A fine anno completa il secondo lavoro “Mind State” in collaborazione con Steven Carling. “Mind State” offre una visione sperimentale e psichedelica di 12 stati emotivi che la mente umana attraversa con un’opera totalmente strumentale, elaborando un’improvvisazione quasi mistica. Nel 2005 esce il suo terzo album, “Time of Vår”, e il videoclip della title track viene selezionato dalla Terres des Hommes, per una campagna di sensibilizzazione sul tema della fame nel mondo. Il video entrerà a far parte anche dell’archivio nazionale della Videoteca Candiani di Mestre. Nello stesso anno si esibisce alla prima edizione del MI AMI festival di Milano promosso da Rockit.it e alla 9° edizione del MEI di Faenza con stand, band e videoclip. “Time of Vår” si avvale di una forma musicale rinnovata, dove la linea melodica profonda è la prima componente a risaltare. Questo album offre una carica rock poliedrica e ricca di atmosfere, come in “Time of Vår” e “Back to the Rock”. Pezzi come “The Glass House Man” e “Alchemy” si presentano come maturi e riflessivi, pur generando una scossa elettrica di armonie sempre di grande impatto. Un album ricco di qualità, musica incisa per regalare intense sensazioni.

Nel 2006 Nicola Barghi forma la “NoOneBand”, suo personale tributo ai Beatles, realizzando a Giugno il suo primo tour estero in Svezia e ottenendo ottimo successo. Nello stesso mese l’emittente radio londinese Last.Fm manda in onda alcuni dei suoi pezzi. A Luglio debutta a Verona con il suo “Beatles Tribute” ,in chiusura all’evento “Reincanto”.Nel 2007 continuano le esibizioni live di entrambi i progetti, tra cui spiccano un “Beatles Tribute” formato da 6 musicisti sul palco e uno spettacolo con artisti d’eccezione come il pianista Stefano Bollani e Manuel Agnelli degli Afterhours. Nel 2008 la “NoOne Band” vince il primo premio come cover band a Lucca suonando “I Want You” e Nicola arriva secondo nella categoria “miglior voce” con il proprio brano “Non è un Gioco”. Numerose le successive esibizioni in varie location come al Borderline di Pisa, realizzando il sold-out, che lo portano a entrare in studio per registrare un altro album. Qui nasce il progetto “Italian Britpop” che inizia con il video del pezzo “Senza di lei”, selezionato dal Mestre Film Festival e anticipando la pubblicazione dell’album “Sunny Day”, prevista per Maggio, che segna il debutto con la storica casa discografica Carosello Records. In questo album Nicola sceglie di scrivere la maggior parte dei pezzi in italiano, rappresentando una novità artistica importante. Insieme alla sua band parte per un tour a Londra, la capitale mondiale del Britpop. Sette esibizioni in dieci giorni e un grande successo di pubblico, con conseguente riconferma per altri concerti nell’estate. Il tour lo porterà ad esibirsi anche tra Lazio, Puglia e Sicilia.

Sunny Day” è il risultato di una trasformazione artistica, a partire dall’introduzione di testi in italiano. La componente strumentale è un’evoluzione contemporanea di ritmiche sempre accese e con un’anima rock viva più che mai, ed una qualità vocale tecnicamente sviluppata che assume colori espressivi interessanti. “Un po’ più su” e “Senza di lei” aprono con spirito energico, in “Reazione Chimica”, “Oggi, Forse”,“Helsing” e “Sunny Day” è evidente il percorso dell’artista, che non tradisce le sue radici british style, anzi trova un modo totalmente innovativo per affermare la propria vena artistica che fluisce con apparente leggerezza, ma che mostra un lavoro composto con grandi capacità artistiche e dedizione professionale. “Assolutamente” è un pezzo notevole. “Non è un Gioco” intreccia varie melodie con magistrale abilità e una voce molto raffinata. Un tessuto che da grezzo e artigianale, si è affinato sino a diventare un velluto sonoro di talento puro. Nel 2011 la collaborazione con l’ex GF Guido Genovesi che lo porta a scrivere la musica del pezzo “Bunga Bunga” (testo scritto da Genovesi), ottenendo grande successo nazionale, pezzo al quale si interessa anche Radio Deejay che utilizzerà il jingle per la trasmissione del famoso Trio Medusa. Il video di “Bunga Bunga” totalizzerà più di 9000 visualizzazioni in pochi giorni. Altri brani come “Oggi, Forse” e “Senza di Lei” verranno utilizzati sempre da Radio Deejay come jingles per alcune trasmissioni. Ma il tour non si ferma, e oltre ad esibirsi in Italia, fa tappa ancora in Svezia dove la band di Nicola realizza un grandissimo successo, confermando quanto il pubblico scandinavo sia ideale per il progetto di Nicola Barghi, “Italian Britpop”. E il viaggio continua… In conclusione, questa storia racconta la straordinaria vita artistica di un musicista creativo e sempre alla ricerca, sfidandosi e sperimentando con carattere ed entusiasmo. Personalmente mi auguro che questo viaggio possa proseguire con la visibilità che Nicola Barghi merita, riuscendo a catalizzare il mondo nella sua musica. Una musica le cui corde sonore stimolano emotività nascoste, rievocando ancora una volta quell’aroma antico che solo il tessuto artistico del talento possiede.

Livorno Alternativa
http://livornoalternativa.wordpress.com/2013/03/01/nicola-barghi-il-tessuto-artistico-del-talento/

FacebookTwitterMySpacePingFriendFeedShare
Pubblicato in Recensioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

22 Febbraio 2013 – “Sunny Day” – Indierockbands

Nicola Barghi – “Sunny Day”

22 Febbraio 2013
Recensione di Microbass
Pubblicata su indierockbands

La storia di Nicola Barghi? Sembra un veloce videoclip a scansione interlacciata. Nasce nel 1980 nel bel mezzo della Toscana, a Pontedera, e muove i primi passi nello scacchiere musicale nel 1998. Nel 2001 scrive i pentagrammi per il cd fotomultimediale “Luci e Silenzi” e, nell’anno successivo, propone il cd pop-rock “I Must Be Wrong“ per il quale incontra il Baronetto Sir Paul McCartney. Negli stessi mesi compone, inoltre, alcuni brani strumentali per il TG “Leonardo” di RaiSat. Nel 2005 esce il suo secondo cd pop-rock “Time Of Var”, ispirato al corvo della mitologia nordica che vola intorno al mondo per livellare il bene ed il male, senza sovrastarsi l’un sull’altro. Nel 2006, finalmente, prende il via il suo personale combo-tribute ai Beatles “NoOne Band” con il quale realizza una serie di tours e concerti dedicati ai Fab Four. Nel 2010, infine, vede la luce l’Italian BritPop: e questo capitolo inizia con la realizzazione del video “Senza di Lei”, brano singolo che anticipa la pubblicazione dell’ultimo album “Sunny Day”, distribuito in digitale dalla “storica” label discografica Carosello Records.

Cantautore, si diceva quindi qualche rigo fa, grande ammiratore ed amante dei Beatles, di genere British-Pop-Rock che trae la linfa ispiratrice dalla contraddittoria e rivoluzionaria onda musicale provocata in Europa dal Rhythm’n’Blues d’oltreoceano : uno tsunami, un maremoto che ancora oggi genera scosse sonore in continua evoluzione.

Sound inglese e testi in lingua italiana, con due eccezioni, sono i due principali ingredienti di questo piacevole e spensierato gioco musicale ricco di partiture fresche e dirette, mai “riscaldate” e sempre scritte con una generosa dose di autoironia che non si estingue mai.
Una sorta di motore continuo, sempre su di giri, pronto a far volare la nostra voglia di musica tutta italiana nello stesso cielo solcato da quella inglese, sia pop che rock, guidata da una devozione incondizionata per i Beatles. La nostra giornata luminosa, quindi, è scandita da nove brani musicali (più una bonus-track): ricca di colori piacevoli e allegre positività, racconta sempre i temi più attuali, importanti e presenti nella vita quotidiana come l’amore, i sogni, le illusioni, i progetti, la voglia di fare e di creare…

La beatlesiana “Helsing”, il ritmo ben scandito dal basso ed il riff melodico like-slide di chitarra in “Non è un Gioco”, l’intro rockabilly di “Oggi, Forse”, la ballad “Reazione Chimica” scandita in tonalità maggiore, il ritmo con groove di “6 meno 20”, il sapiente gioco di scale vocali in “Senza di Lei” e la chitarra satura al punto giusto di “Un Po’ Più Su”, sono i biglietti da mettere in valigia prima di allacciare le cinture. Si parte e, con un po’ di emozione, guardiamo fuori dal finestrino: il cielo, di un azzurro intenso, è rischiarato dal sole. E già, è un volo “Sunny Day”!!!

Indierockbands.blogspot.it
http://indierockbands.blogspot.it/2013/02/nicola-barghi-sunny-day.html
FacebookTwitterMySpacePingFriendFeedShare
Pubblicato in Recensioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

8.2.13 – NoOneBand – Beatles @ Borderline Club (PI)

BEATLES PARTY @ BORDERLINE CLUB – Pisa
MAGICAL MYSTERY TRIP by NoONEBAND

Ingresso con tessera ARCI

La NoONEBAND torna al BORDERLINE con il nuovo spettacolo dal titolo “MAGICAL MYSTERY TRIP” per festeggiare i 50 anni dall’uscita del primo album dei BEATLES: “Please Please Me” – 1963/2013.

La Band vi trascinerà in un “Magico e Misterioso Viaggio” attraverso tutta la discografia del quartetto più famoso del mondo passando dal rock’n'roll post Amburgo allo psichedelico “Sgt. Peppers”, dall’inizio della sperimentazione di “Revolver” alla classe di “Abbey Road” senza dimenticare il travolgente “Album Bianco”… ma le parole non bastano…

Vi aspettiamo per una Beatles Night tutta da ballare e cantare e nell’attesa vi invitiamo sul canale ufficiale youtube della band dove troverete nuovi e “freschi” video dei nostri ultimi concerti
www.youtube.com/n1band
__________________________________________

NoONEBAND
MICHELE AMATO – Batteria
PAUL MARKET – Basso e Cori
DERSU POLETTI – Chitarra e Cori
NICOLA BARGHI – Voce e Chitarra

www.facebook.com/events/132025786960410/
www.facebook.com/borderlineclubpisa
www.facebook.com/n1band
www.beatles.com/

FacebookTwitterMySpacePingFriendFeedShare
Pubblicato in News | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

10 Gen 2013 – “Sunny Day” – Musicalnews.com

“Sunny Day”
10 Gennaio 2013
Recensione di Giancarlo Passerella
Musicalnews.com

Un brano come Senza di lei anche Marengo & Pergolani l’avevano programmata a Demo su Radio1: Nicola Barghi con la NoOneBand il 29 Dicembre era all’Auditorium Flog di Firenze per celebrare il mito dei Beatles.

I primi 3 dischi in lingua inglese ed il quarto nella lingua di Dante: un percorso, una maturazione ed una consapevolezza di essere in un punto topico della propria carriera. Consideriamo poi che (cd dal package professionale) ha goduto anche della distribuzione digitale della storica Carosello Records: a questo punto sarebbe da intervistare questo artista della pisano Ponsacco, per fare un po’ il punto della situazione… il bilancio e vedere se si e’ trattato di un periodo pieno di giornate baciate dal sole.

Il suo amore per l’epoca dei pantaloni a zampa d’elefante, lo porta anche a vivere l’amore per l’Inghilterra con viaggi nella swinging London: Paolo Nutini ed i Beatles i termini in cui la sua musica si muove, basati su un buon arrangiamento delle singole canzoni, mentre un po’ deboli ci sembrano i testi e la sua voce e’ colorata in quasi tutte le tonalita’, forse un po’ migliorabile nella parte talking. Divertente la costruzione di Oggi, Forse e questo apparentemente nonsense (o il blues languido di Me Ne Vado) ci sembra la strada da percorrere, magari in compagnia di un vecchio volpone della produzione o un arcaico arrangiatore.

Figure professionali queste che potrebbe enfatizzare quello che gia’  bene ha tratteggiato Nicola Barghi nelle sue autoproduzioni… “Cinque anni di distanza da Time Of Vår, un tempo lungo ma necessario ad intraprendere una svolta decisiva. Nel frattempo il mondo discografico è profondamente mutato e pur essendo anche questo disco autoprodotto per la prima volta la distribuzione digitale si avvale dell’appoggio di un’etichetta discografica importante: la Carosello Records. Altra caratteristica che sottolinea l’evoluzione professionale di questo lavoro è la partecipazione diretta nell’arrangiamento di alcuni brani della band di Nicola: il chitarrista Dersu Poletti, il bassista Alessandro Nottoli e il batterista Michele Amato. Inoltre, la maggior parte dei testi sono in lingua italiana. Rispecchia il suo modo di reagire nei confronti della realtà che ci circonda, i tempi difficili che viviamo combattuti con spirito positivo e voglia di leggerezza….”

Giancarlo Passerella
http://www.musicalnews.com/articolo.php?codice=24693&sz=4

FacebookTwitterMySpacePingFriendFeedShare
Pubblicato in Recensioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

29.12.12 – NoOneBand – Beatles @ Auditorium Flog (FI)

NoONEBAND / MAGICAL MYSTERY TRIP
@ AUDITORIUM FLOG – Firenze

Apertura h.21,30
Ingresso 5€

Un ritorno ai mitici ANNI 60.
E per celebrarli al meglio chi meglio dei BEATLES!
Che proprio quest’anno festeggiano il 50° anniversario di una leggenda: la loro prima seduta di incisione ufficiale e l’uscita del loro primo 45’, “Love Me Do”
1 miliardo e passa di dischi venduti dopo, ma soprattutto dopo decine di splendidi brani e quasi altrettanti successi, la musica dei 4 Baronetti di Liverpool è ancora qui, ad accompagnare le nostre emozioni più profonde.
E pare proprio lo farà ancora per un bel pezzo. Con nostro sommo piacere.La NoONEBAND vi trascinerà in un “MAGICAL MYSTERY TRIP” attraverso la loro discografia passando dal rock’n'roll post Amburgo allo psichedelico “Sgt. Peppers Lonely Hearts Club Band”, dall’inizio della sperimentazione di “Revolver” alla classe di “Abbey Road” senza dimenticare il travolgente “Album Bianco”… ma le parole non bastano…

Quindi stanotte, All Together Now! Spolveriamo jeans, completini Beat, T-Shirts psichedeliche e cravatte sgargianti , minigonne e collane di perline.
E buttamoci nelle danze. In una FLOG che si trasformerà. con un po’ di fantasia, in un YELLOW SUBMARINE, pronto a salpare in mare per sconfiggere i Biechi Blu di tutto il Mondo.

http://www.facebook.com/events/559665924049042/

http://www.beatles.com/
http://www.facebook.com/pages/Auditorium-Flog-Official/160168177356744
http://www.facebook.com/n1band
http://www.youtube.com/n1band

FacebookTwitterMySpacePingFriendFeedShare
Pubblicato in News | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

20 e 21 Dicembre 2012 – Vigilia e Fine del Mondo

LA FINE DEL MONDO E’ VICINA!!!
E noi abbiamo deciso di festeggiarla con ben 2 concerti, il 20 e 21 dicembre, Vigilia e Fine del Mondo, per non farci mancare nulla ma soprattutto per passarlo facendo ciò che amiamo fare: Suonare!

Con il “Magical Mystery Trip” festeggeremo anche i 50 anni dall’uscita del primo singolo dei BEATLES:Love Me Do / P.S. I Love You” (1962-2012).

Perciò vi aspettiamo numerosi e calienti per cantare e ballare con noi fino all’alba “dal nuovo mondo“!

Di seguito i links agli eventi su Facebook, partecipate virtualmente e fisicamente e ci farebbe piacere se condividete :)

Giovedi 20 Dicembre – Vigilia della fine del mondo
https://www.facebook.com/events/384933284915844/

Venerdi 21 Dicembre – Fine del mondo
https://www.facebook.com/events/242973202497738/

FacebookTwitterMySpacePingFriendFeedShare
Pubblicato in News | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

“MAGICAL MYSTERY TRIP” – 1 Dic – BAR ODISSEA – Borgo Val di Taro (PR)

La NoONEBAND arriva al BAR ODISSEA di Borgo Val di Taro (PR) con il nuovo spettacolo “MAGICAL MYSTERY TRIP” per festeggiare i 50 anni dall’uscita del primo singolo dei BEATLES: “Love Me Do / P.S. I Love You1962/2012.

La NoONEBAND vi trascinerà in un “Magico e Misterioso Viaggio” attraverso tutta la discografia del quartetto più famoso del mondo passando dal rock’n'roll post Amburgo allo psichedelico “Sgt. Peppers“, dall’inizio della sperimentazione di “Revolver” alla classe di ”Abbey Road” senza dimenticare il travolgente “Album Bianco“… ma le parole non contano, conta la musica…Vi aspettiamo numerosi e calorosi per immergervi nelle canzoni dei FAB4.
_______________________________________

NoONEBAND:
Nicola Barghi – Voce e Chitarra
Dersu Poletti – Chitarra e Cori
Giuseppe Fiori – Basso e Cori
Michele Amato – Batteria

Evento su Facebook – https://www.facebook.com/events/122416871246921/
NoOneBand Facebook - https://www.facebook.com/n1band

FacebookTwitterMySpacePingFriendFeedShare
Pubblicato in News | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento